Pubblicato in Galleria Fotografica

I murales parlano della vita contadina

Il Comune di San nicolò d'Arcidano si arricchisce con i bellissimi murales che trasmettono l'importanza dell'acqua nella vita contadina.
 «Non a caso - spiega il sindaco Emanuele Cera -, i murales sono stati realizzati nelle pareti dove insistono i pozzi pubblici del paese, recentemente oggetto di restauro conservativo». I murales sono stati realizzati vicino ai pozzi di via Regina Elena e di viale Repubblica. Il primo è stato eseguito su due pareti, mentre l'altro su una sola.

Il progetto fa seguito al programma di recupero e valorizzazione del centro storico con la riscoperta dei punti in cui la popolazione arcidanese del passato andava a rifornirsi dell'acqua necessaria per i vari usi quotidiani e il successivo restauro di tutte le antiche fontane pubbliche, integrato col rifacimento della pavimentazione stradale in lastricato nella cosiddetta zona matrice, ossia la zona più antica degli insediamenti abitativi, e concluso con la realizzazione dei murales.

«Anche il nostro Comune - commenta Emanuele Cera - potrà fregiarsi di questa piccola perla costituita da un'antica arte che spesso raffigura, mantenendole vive nella nostra memoria, scene di vita quotidiana del nostro passato». Va da sé che i murales contribuiscono a rendere di gran lunga più suggestivo il centro cittadino, anche perché i dipinti riescono a catturare l'attenzione non soltanto dei visitatori ma anche dei residenti.